Rif. Gardetta – Passo Rocca Brancia – Lago Oserot

  • Provincia: Cuneo
  • Km. 34,5
  • Dislivello totale positivo m.1631~
  • Altitudine max. m.2620~ slm.
  • Ciclabilità: 100%/100%
  • Difficoltà: MC (BC)/BC (BC+)
  • P/A: Pontebernardo (Parcheggio)
  • Senso: antiorario

 


 
Altre foto quì
 

L’ altipiano della Gardetta in Valle Maira, se vi piace la montagna, è un luogo da vedere assolutamente, tanto più se siete amanti della MTB, è un paradiso, e questo giro che è un classico del web è veramente eccezzionale, la salita è eccezzionale, i panorami sono eccezzionali, e la discesa è di quelle giuste.

La salita vera e propria, inizia appena usciti dal centro abitato di Pietraporzio dove si piega a sinistra per arrivare, in un paio di chilometri, a Moriglione San Lorenzo da dove comincia lo sterrato, di quì fino al Colle Salsas Blancias (2440m. slm.) il fondo è sempre ben pedalabile anche se in alcuni punti risulta un pò dissestato con pendenze che si fanno sentire, poco male, da quì l’ altipiano della Gardetta è tutto sotto i nostri occhi, dominato dalla Rocca la Meja e contornato dalle innumerevoli e meravigliose cime, è un dato di fatto, la fatica lascia il posto alla curiosità di procedere.

Con quasi sette chilometri in falso piano si raggiunge il rifugio Gardetta, si rifiata e ci si gusta il panorama, superatolo, con un pò di salita si arriva poi all’ omonimo passo (2437m. slm.) per puntare direttamente alla volta del passo Rocca Brancia (2620m. slm.), l’ ultimo chilometro e mezzo è particolarmente scenico, eccezzionale.

E’ ora della discesa, sono circa sette chilometri di sentiero (P37), mica poco!In principio il fondo è piuttosto detritico ma poi si assesta su un battuto piuttosto buono, salvo qualche passaggio qua e là ancora un pò pietroso.Da Servagno invece la condizione del suolo è ottima e si accende  una bella sequenza di tornantini molto divertenti che termina praticamente nei pressi della statale che riporta al punto di partenza.Attenzione a non perdere la stradina che costeggia la sinistra del tunnel (seguire le indicazioni GTA).

Una discesa lunga e più che divertente quindi, certamente valida, ogni genere di ostacolo è presente ma senza mai eccedere in difficoltà, all mountain è la parola d’ ordine, non bisogna dimenticare inoltre la fattura del teatro nel quale si svolge la scena, molto molto bello, la sensazione di essere in “montagna” non viene mai meno.

Una fontana nel parcheggio di partenza, una a Moriglione San Lorenzo lungo la traccia e una non sicura al rifugio Gardetta.

 

 

 


Meteo Pietraporzio

 

Lascia un commento