Monte Sette Confini – Colle del Besso

  • Provincia: Torino
  • Km. 26
  • Dislivello totale positivo m.1032~
  • Altitudine max. m.1450~ slm.
  • Ciclabilità: 100%/100%
  • Difficoltà: BC/BC+ (OC)
  • P/A: Pinasca (Parcheggio Via San Paolo)
  • Senso: antiorario

 


 

E’ la seconda volta che parto da Pinasca con una traccia creata più o meno a caso sulle mappe OCM, ed è la seconda volta che rimango piacevolmente soddisfatto, questa zona è un dedalo, è ricca di stradine e sentieri, una panacea per chi ama l’ avventura in sella alla propria MTB, bei panorami, sentieri e mulattiere, antiche frazioni abbandonate con le case soffocate dal bosco, gli ingredienti ci sono tutti, e sono quelli giusti, compresa una bella discesa dal carattere forte.

La salita è piacevole, si susseguono tratti d’ asfalto, carrarecce e sentieri (solo un paio di smonta monta), l’ ultima parte è quella più impegnativa, si fa un pò di fatica sulle rampe terminali che si arrabbiano fino ad un buon 15% di pendenza, anche gli sfondi s’ inaspriscono, il preludio della discesa.

Merenda veloce sul Colle del Besso (1450m.~ slm), fa frescolino, ma non è l’ unico fattore a mettere fretta, la curiosità di provare una nuova discesa, un nuovo sentiero, quello si che mi fa apprestare, così in pochi minuti ho il casco addosso la sella abbassata e la prua della mia bike puntata in basso, si parte!

Dopo i primi metri comincio a pensare di essere stato ancora una volta fortunato, dopo alcuni tornanti, alcuni saltini e qualche bel passaggio su roccia ne ho la conferma, mi sto divertendo molto…il primo break arriva soltanto in prossimità di un piccolo guado, poco male, riprendo fiato, la discesa è lunga e parecchio impegnativa, perchè a parte un breve tratto veloce su terra il resto si svolge quasi permanentemente su mulattiere e rocce che scuotono e affaticano, non mancano inoltre alcuni strappi in salita che contribuiscono a stroncare le gambe.Presenti anche alcuni passaggi tecnici veramente tosti, una discesa complessivamente impegnativa e affaticante.

Sconsigliato con frontini salvo buona preparazione fisica e tecnica, un filo pericoloso in caso di pioggia, si sa, sulle mulattiere…

Unica fontana notata a Traversi (in fase di discesa), non ho la certezza sulla potabilità dell’ acqua.

 

 

 

Quì una variante che si discosta dalla prima traccia solamente sul finale, che risulta ancora più impegnativo, nessuna variazione altimetrica e di lunghezza rilevante.

 

 

 


Meteo Pinasca

 

Lascia un commento